Sai cosa c’è dietro alle tue azioni?

Se Vuoi Cambiare la Tua Vita, Cambia la Tua Mente.

La vita fa da specchio alle tue credenze/convinzioni più profonde.

Come delle bussole che guidano le tue azioni .
Le più incisive sono radicate nel tuo inconscio dove è archiviato tutto ciò che hai imparato nel passato, fin da quando sei nato.
Ma cosa sono le credenze/convinzioni?

E come possono condizionare i risultati che otteniamo?
Le credenze non sono altro che una sensazione di assoluta certezza, una sorta di vangelo in cui riponiamo la nostra fede riguardo a qualcosa.
Non esistono credenze giuste o sbagliate, esistono solo quelle funzionali o disfunzionali, cioè, detta in parole semplici, quelle utili o inutili . Quest’ultime spesso si trasformano in credenze dannose, perché il problema nasce quando vogliamo raggiungere un obiettivo, ma le nostre credenze non sono funzionali allo scopo. Se voglio frequentare un corso di inglese, ma sono convinta che non sono portata per le lingue, allora prendo coscienza che c’è un conflitto interno da risolvere.
Quando il tuo desiderio è allineato alle tue credenze, allora anche le tue azioni saranno allineate con il tuo desiderio e farai di tutto per raggiungere il tuo obiettivo.

Quando invece il tuo desiderio non è allineato alle tue credenze, allora troverai un sacco di scuse, quasi sempre molto valide 😉 , per non agire e sabotare il tuo obiettivo.
Le credenze più condizionanti e disfunzionali nella tua vita, sono purtroppo le credenze inconsce di cui non sei consapevole. Prendere coscienza di queste credenze non è facile, ma è comunque possibile attraverso l’Attenzione e l’Osservazione senza giudizio.
Ponendo Attenzione in ciò che facciamo,pensiamo,proviamo e sentiamo e Osservando senza giudizio, prendiamo coscienza che dietro ad ogni azione e risultato che otteniamo o non otteniamo, ci sono sempre delle credenze che ne determinano l’esito finale.

 

Possiamo capire quali credenze sono presenti nella vita di un persona, osservandone le azioni e i risultati.

Una persona che cura la propria alimentazione avrà credenze diverse rispetto a chi non la cura. Chi decide di assumere su di sé il rischio del cambiamento nel lavoro, in amore, nella relazione con se stesso, avrà credenze diverse da chi invece sceglie la via della sicurezza . La persona che sceglie di separarsi dal proprio partner, malgrado la presenza di figli ancora piccoli, avrà credenze diverse da chi invece decide di rinunciare ad una vita diversa, fino a quando i figli non saranno autonomi…….

 

Sono diverse le tecniche utilizzate per aiutarci a sostituire le credenze disfunzionali con altre utili e potenzianti, ma tra le più semplici ed efficaci, ritengo che quella delle AFFERMAZIONI POSITIVE sia tra le più facili da applicare nel quotidiano.

La tecnica delle Affermazioni Positive è una tecnica semplice di Autoinduzione che ha la funzione di Riprogrammare la propria Mente e che consiste in frasi che ripeti a te stesso fino a farle diventare parte di te.

Funzionano secondo la regola dell’apprendimento in base alla ripetizione e dell’autosuggestione cosciente.

 

Ecco qualche esempio di Credenze Funzionali:

 

“Mi amo e mi accetto così come sono”

 

” La fortuna non capita; la fortuna si costruisce”

 

“Mi merito il meglio”

 

” Qualsiasi risultato raggiungerò, sarà quello giusto per me, perché sarà il risultato di cui avrò bisogno”

 

” Ho fede nella vita e la vita mi sostiene perché ha fede in me.”

 

” Se Voglio Cambiare la Mia Vita, devo cambiare la mia Mente”

 

NB: è importante che siano espresse in positivo e al tempo presente.

 

Ripetile più spesso che puoi, ripetile a voce e mentalmente, come un mantra, e scrivile ovunque… Ripetile con intensità emotiva e con energia. Ripetile soprattutto appena sveglio e prima di andare a dormire (i due momenti in cui il tuo cervello è più ricettivo).

Ripetile fino a quando non diventeranno parte della tua nuova identità.

 

Un’altra tecnica semplice e facilmente applicabile, è quella di tenere una sorta di diario di bordo dove fare il punto delle tue credenze ogni tot di tempo, che stabilisci tu in base ai tuoi impegni ed esigenze. Questo perché le credenze possono cambiare in base al periodo in cui ti trovi, al contesto, alle esperienze fatte fino ad oggi e quindi fare il punto della situazione serve a prendere coscienza di chi siamo diventati, dove siamo, chi vogliamo essere e dove vogliamo arrivare.

 

Su un quaderno, dopo aver fatto un precedente lavoro contemplativo di Attenzione e Osservazione senza giudizio, individua e scrivi le credenze che vuoi sostituire, perché hai compreso che ORA non ti sono più utili.

Puoi tracciare una riga verticale centrale sul foglio e quindi dividere in 2 la pagina. Da una parte puoi scrivere le tue credenze/convinzioni disfunzionali, per esempio sulla colonna sinistra, e sulla colonna destra puoi scrivere le nuove credenze/convinzioni funzionali che vuoi adottare e che vuoi fare tue.

 

Poi rileggile più volte dicendoti :

 

* Fino ad oggi “avevo” creduto a ….. (credenza disfunzionale – obsoleta) e questo mi “era” servito per proteggermi dalla paura di cambiare … Accetta che il suo tempo è terminato, Ringraziala intimamente e Lasciala Andare.

 

* Ora ho deciso di credere che …… (credenza funzionale che sostituisce la credenza precedente) . So che questa nuova convinzione mi farà sentire bene e sento che sta già cambiando in meglio la mia vita, a partire da ORA.

Accoglila amorevolmente, Accetta la sua nuova presenza e Ringraziala…Avrete molta strada da fare insieme

 

Se Vuoi Cambiare la Tua Vita, Cambia la Tua Mente.

Ti auguro ogni bene, Carla.

 

 

Informazioni sull'autore

Lascia un commento