Dal dolore alla felicità

Dal dolore alla felicità: un viaggio forte, lungo. Magari lungo quanto la vita.

Ma comunque un viaggio possibile.

Bastano i primi passi per accorgersi che le ferite in realtà sono un enorme bacino di stimoli e risposte. Bastano i primi passi per accorgersi che la felicità è proprio lì, da qualche parte dentro di noi. Bastano i primi passi per sentire un’energia nuova.

Questo non significa che sia facile. Significa però che quel dolore è il punto di partenza, una sorta di stazione necessaria. Il dolore siamo noi. Noi che ci rassegniamo, noi che abbiamo paura di muoverci dalla trappola, noi che lo neghiamo per fingere di non soccombere.

La verità è che spesso non ci diamo neanche la possibilità di ascoltarlo davvero, il dolore. Siamo in fuga, siamo arrabbiati, siamo tristi. Incolpiamo chissà chi o ci sentiamo semplicemente perseguitati dal destino.

In realtà il dolore c’è, è inevitabile. Fa parte della vita. Ma siamo solo noi a permettergli di possederci. Siamo noi che ci identifichiamo con la nostra sofferenza, con la situazione che ci fa stare male, con quello che non ci piace e ci turba, con le esperienze brutte e quello che di difficile abbiamo conosciuto.

Ci sfugge che siamo alla stazione e possiamo prendere un treno.

A me è sfuggito per tanto tempo.

Poi ce l’ho fatta. Ce l’ho fatta a partire.

Ho iniziato lentamente, prendendo consapevolezza di me, della mia esistenza, di quella parola grossa che è ‘felicità’. Ho capito che la strada da compiere era mia. Che la scelta da fare era mia. Che dovevo finalmente accogliermi, accettarmi e accettare.

L’accettazione è un processo complesso, profondo e strabiliante e invece ci siamo abituati a crederla una resa, una sopportazione. No, l’accettazione contiene in sé l’azione, il moto verso la liberazione, verso la serenità.

Scoprirsi davvero umani e imparare ad accettare il bene e il male è l’unico modo per incamminarsi verso la felicità. L’accettazione insomma è già un salto in avanti. Riappacifica con sé stessi e con la vita.

Smettere di lottare e salire sul treno è l’incipit della tua storia. Come lo è stato della mia.

Sono arrivata a scrivere un libro non perché ho creduto di avere qualcosa da insegnare, bensì qualcosa da condividere. La mia scoperta può essere la tua scoperta. Ciascuno ha la sua vita, la sua identità, il suo viaggio. Però bisogna esserci, esserci davvero. E pensare a realizzare il proprio desiderio di felicità, il proprio bisogno, di felicità. Puoi farlo. Non sono migliore o più capace di te, ci ho solo creduto. Creduto intensamente.

Non cancelli il passato, il dolore, gli errori. Semplicemente decidi di andare dal dolore alla felicità accettando proprio il passato, il dolore, gli errori. Ciò che accetti si sgonfia un po’, smette di essere un tormento soffocante, un tunnel senza uscita. Ciò che accetti ti fa agire. Ciò che accetti ti fa trasformare i fantasmi in slancio vitale. Ciò che accetti ti riporta a te, a ciò che sei, a ciò che vuoi, a ciò che puoi fare. Il dolore può annientarti solo se continui a ritenerti solo quel dolore, se non ti concedi di essere il protagonista della tua vita.

Ho scritto un libro per ricordare a me stessa che la vita è ora. Ho scritto un libro perché la felicità va celebrata ogni giorno, nonostante la fatica, nonostante le insicurezze. Ho scritto un libro perché mi auguro possa servirti a nutrire fiducia e speranza, perché tu possa decidere ora di non rinunciare al viaggio.

Dal dolore alla Felicità

Al tuo viaggio, dal dolore alla felicità.

Sappi che non sei un ruolo, uno stato d’animo, una condizione spiacevole. Sei tu, tu che puoi finalmente imboccare la direzione della felicità.

E hai molte, molte più risorse di quante immagini.

Il mio libro uscirà il 30 Novembre. Se vorrai potrai leggerlo e dare corso al tuo viaggio.

Il dolore non è una schiavitù, è un terribile equivoco. E tu se vuoi, puoi uscire dal labirinto e scioglierlo questo equivoco.

E’ solo una questione di scelta…. la scelta di trasformare le tue ferite.

Carla

**************************************************************************************

PS: se vuoi, puoi acquistare e ricevere direttamente a casa tua il libro “ Dal Dolore alla Felicità…la scelta di trasformare le tue ferite” con la PREFAZIONE di Daniel Lumera e l’INTRODUZIONE di Ettore Amato, in offerta speciale LANCIO ENTRO il 30 novembre con lo sconto del 15 %, pagandolo 14,90 euro anziché 17,50 cliccando su questo link

http://leduetorri.com/prodotto/dal-dolore-alla-felicita/

*******************************************************************

 

Informazioni sull'autore

Lascia un commento